Guerra Ucraina/Russia: le sanzioni alla Russia

AGGIORNAMENTO  21/10/2022

OTTAVO PACCHETTO DI SANZIONI ALLA RUSSIA IN SEGUITO DELL’AGGRESSIONE ALL’UCRAINA

Il Consiglio dell’Ue ha adottato formalmente l’ottavo pacchetto di sanzioni nei confronti della Russia successivamente agli ultimi sviluppi della guerra di aggressione all’Ucraina.

Il pacchetto introduce un tetto sui prezzi del trasporto marittimo del petrolio russo per i paesi terzi e restrizioni al trasporto marittimo di petrolio greggio (dal dicembre 2022) e di prodotti petroliferi (dal febbraio 2023) verso paesi terzi. Il pacchetto di sanzioni si estende anche al divieto di importazione di prodotti siderurgici originari dalla Russia o esportati dalla Russia, oltre a beni aggiuntivi correlati al settore dell’aviazione.

Tra le altre misure, il pacchetto prevede:

l’imposizione di ulteriori limitazioni all’importazione di prodotti quali pasta di legno, carta, plastica e prodotti cosmetici;

l’ampliamento l’elenco di prodotti soggetti a restrizioni tra cui sostanze chimiche, componenti elettroniche e merci aggiuntive;

l’introduzione di un divieto di vendere, fornire, trasferire o esportare armi da fuoco a uso civile;

l’estensione del divieto per i cittadini dell’UE di ricoprire incarichi in organi direttivi controllati dallo Stato russo, nonché il divieto di fornire servizi di architettura, ingegneria, consulenza finanziaria e informatica.

I testi giuridici sono stati pubblicati in Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

SETTIMO PACCHETTO DI SANZIONI – 21 luglio 2022

Il Consiglio dell’Ue ha ufficialmente adottato il settimo pacchetto di sanzioni in risposta al protrarsi dell’aggressione russa nei confronti dell’Ucraina.

Il pacchetto "mantenimento e allineamento" introduce un nuovo divieto di acquisto, importazione o trasferimento, diretti o indiretti, di oro originario della Russia e dalla Russia successivamente esportato nell'Unione o in qualsiasi paese terzo. Tale divieto riguarda anche i gioielli.

Tra le altre misure:

viene esteso l'elenco dei prodotti controllati, in grado di contribuire al rafforzamento tecnologico della Russia o allo sviluppo del suo settore della difesa e della sicurezza;

viene esteso l'attuale divieto di accesso ai porti anche alle chiuse, al fine di evitare l'elusione delle sanzioni;

è introdotta una serie di chiarimenti alle misure esistenti in settori quali appalti pubblici, aviazione e giustizia. Ad esempio, il divieto di effettuare operazioni con entità russe di proprietà pubblica sarà leggermente modificato per garantire l'accesso alla giustizia;

viene estesa alle operazioni sui prodotti agricoli e al trasporto di petrolio verso paesi terzi l'esenzione dal divieto di effettuare operazioni con determinate entità statali, al fine di scongiurare le potenziali conseguenze negative per la sicurezza alimentare ed energetica in tutto il mondo.

SESTO PACCHETTO DI SANZIONI ALLA RUSSIA IN SEGUITO DELL’AGGRESSIONE ALL’UCRAINA  - 13 giugno 2022

Dopo l'accordo tra i Capi di Stato e di Governo riuniti in un Consiglio europeo straordinario alla fine di maggio, il Consiglio dell'Ue ha ufficialmente adottato il sesto pacchetto di sanzioni in risposta al protrarsi dell'aggressione russa nei confronti dell'Ucraina.

Il pacchetto concordato include una serie di misure intese a contrastare efficacemente le capacità russe di continuare l'aggressione, tra cui:

Importazione del petrolio: è stato concordato il divieto di acquisto, importazione o trasferimento di petrolio greggio e determinati prodotti petroliferi dalla Russia nell'UE, prevedendo che l'eliminazione graduale del petrolio russo richiederà da 6 mesi per il petrolio greggio a 8 mesi per altri prodotti petroliferi raffinati;

Sistema SWIFT: è stato esteso il divieto esistente sulla fornitura di servizi di messaggistica finanziaria specializzata (SWIFT) ad ulteriori banche russe e bielorusse;

Restrizioni all’esportazione: è stato ampliato l'elenco delle persone ed entità interessate da restrizioni all'esportazione di beni e tecnologie a duplice uso e, allo stesso modo, l'elenco di beni e tecnologie che possono contribuire al miglioramento tecnologico del settore della difesa e della sicurezza russo.

I testi giuridici sono stati pubblicati in Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

QUINTO PACCHETTO DI SANZIONI ALLA RUSSIA IN SEGUITO DELL’AGGRESSIONE ALL’UCRAINA - 13/04/2022 

Alla luce del protrarsi della guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina, il Consiglio dell’Unione europea ha adottato un quinto pacchetto di sanzioni economiche e individuali nei confronti della Russia.

Il pacchetto comprende una serie di nuove misure volte a rafforzare la pressione sul governo e sull'economia russi, tra cui:

il divieto, a partire da agosto 2022, di acquistare, importare o trasferire nell'UE carbone e altri combustibili fossili solidi, se originari della Russia o esportati dalla Russia;

il divieto di dare accesso ai porti dell'UE alle navi registrate sotto la bandiera della Russia, con deroghe previste per i prodotti agricoli e alimentari, gli aiuti umanitari e l'energia;

il divieto alle imprese di trasporto su strada russe e bielorusse di trasportare merci su strada nell'Unione, anche in transito. Alcune deroghe sono concesse per determinati prodotti, come i prodotti farmaceutici, medici, agricoli e alimentari, compreso il frumento, e per il trasporto su strada per scopi umanitari;

ulteriori divieti di esportazione diretti a carboturbi e altri beni come computer quantistici e semiconduttori avanzati, elettronica di alta gamma, software, macchinari sensibili e attrezzature per il trasporto, nonché nuovi divieti di importazione per prodotti quali legno, cemento, fertilizzanti, prodotti ittici e liquori;

una serie di misure economiche mirate volte a rafforzare le misure esistenti e a colmare le lacune.

Il Consiglio ha deciso inoltre di sanzionare le imprese i cui prodotti o tecnologie hanno svolto un ruolo nell'invasione, oligarchi e imprenditori chiave, alti funzionari del Cremlino.


Commenti

Post popolari in questo blog

PARTECIPAZIONE FIERA MAISON & OBJET PARIGI DAL 19 AL 23 GENNAIO 2023

Agenzia ICE evento digitale UKRAINE - ITALY MARKETPLACE 26/04/2023

PARTECIPAZIONE COLLETTIVA A HONG KONK INTERNATIONAL JEWELLERY SHOW 2023 - ice